Passaggio di immobile dalla sfera imprenditoriale a quella privata

Quando i beni immobili relativi all’impresa individuale passano dalla sfera imprenditoriale a quella privata, deve essere tassato il maggior valore maturato nel tempo in cui l’immobile è appartenuto al regime d’impresa.

La fuoriuscita del bene dal regime d’impresa determina l’insorgere di un componente positivo di reddito, qualificabile come:

  • ricavo, in caso di immobile merce;
  • come plusvalenza, in caso di immobili strumentali o patrimoniali.

Vediamo nel dettaglio in questo contributo, come funziona la tassazione in queste due casistiche che si possono presentare.

Sei pronto?!? Si comincia!!!

Passaggio alla sfera privata di immobile merce: configurabilità di ricavi

Se il bene destinato a finalità estranee all’esercizio dell’impresa è un immobile merce, viene generato un ricavo ai sensi dell’art. 85 comma 1 lett. a) e comma 2 del TUIR.

L’ipotesi può configurarsi rispetto alle imprese individuali di costruzione e/o di compravendita immobiliare. Il ricavo conseguito è pari al valore normale dell’immobile determinato ai sensi dell’art. 110 comma 2 del TUIR.

Passaggio alla sfera privata di immobile strumentale: configurabilità di plusvalenze

Se il bene destinato a finalità estranee all’esercizio dell’impresa è un immobile strumentale o patrimoniale, il componente positivo di reddito è qualificabile come plusvalenza ai sensi dell’art. 86 comma 1 lett. c) del TUIR.

La plusvalenza conseguita è pari alla differenza tra:

  • il valore normale del bene;
  • e il costo non ammortizzato.

Per il costo non ammortizzato del bene deve intendersi la differenza tra:

  • il costo fiscale del bene ( determinato ai sensi dell’art. 110 comma 1 del TUIR, ovvero per i beni già immessi nell’impresa dalla persona fisica ai sensi dell’art. 65 comma 3-bis del TUIR);
  • e la sommatoria degli ammortamenti fiscali dedotti nei periodi d’imposta in cui l’immobile ha concorso a formare il reddito d’impresa.

Estromissione agevolata immobili strumentali

La Legge di Bilancio 2023 ha riproposto per gli imprenditori individuali l’agevolazione per l’estromissione dal patrimonio dell’impresa degli immobili strumentali.

L’agevolazione consiste nel pagamento dell’imposta sostitutiva agevolata pari all’8% invece di applicare la tassazione ordinaria sulle plusvalenze al 26%.

Se desideri approfondire questo tema, ti consiglio di leggere il seguente contributo: “Estromissione agevolata immobili strumentali imprenditore individuale: novità 2023“.

Passaggio di immobile dalla sfera imprenditoriale a quella privata: Conclusioni e Consulenza

In questo contributo abbiamo visto come funziona la tassazione per la fuoriscita degli immobili dalla sfera imprenditoriale alla sfera personale.

La tassazione varia a seconda che si tratti di immobile strumentale o di immobile merce.

Inoltre per gli immobili strumentali è stata riproposta l’agevolazione per l’estromissione dal patrimonio dell’impresa.

Per qualsiasi chiarimento o se desideri approfondire la tua situazione, ti invito a contattarmi al link che troverai qui di seguito.

Lascia un commento